APRI IL TUO AFFITTACAMERE

Premessa

Il patrimonio immobiliare italiano è costituito da edifici che hanno molti anni di vita e che spesso necessitano di una ristrutturazione parziale o totale. La situazione ideale per aprire un' attività di affittacamere si presenta solo quando è necessario intervenire in tal senso, con lavori di ristrutturazione specifici per l' ospitalità.
Nei casi più semplici il rifacimento riguarda solo le stanze da destinare a camere, in altri casi si ha la necessità  di intervenire anche nei bagni.
I casi in cui non è possibile effettuare alcun intervento sono gli edifici molto vecchi che richiedono una ristrutturazione radicale troppo costosa; i casi peggiori si riscontrano con gli edifici diroccati, che richiedono la demolizione e la ricostruzione totale.
In ogni caso, l' errore in cui è più facile incorrere in situazioni di questo tipo è quello di ritenere di poter lasciare inalterata la struttura originaria. Interventi di adattamento, per quanto modesti, sono sempre necessari.

Vuoi aprire un Affittacamere tutto tuo?

Per prima cosa devi sapere che cos' è l' attività  di affittacamere. Fare l' affittacamere vuol dire offrire ospitalità  in un edificio di civile abitazione gestito dal privato in cui siano disponibili, per i clienti, non più di sei camere. Le camere devono essere ubicate in non più di due appartamenti ammobiliati, nello stesso stabile, per offrire alloggio ed eventuali servizi complementari. L' appartamento in cui svolgi l' attività  di affittacamere deve possedere solamente i requisiti strutturali ed igienico edilizi per le civili abitazioni.

Vuoi rendere professionale la tua Attività  di Affittacamere?

L' attività  svolta da te, senza risiedere nell' appartamento, viene definita "professionale" mentre la stessa attività  di affittacamere svolta direttamente nella tua abitazione si definisce "non professionale". La scelta è condizionata dal solo fatto di disporre o meno di uno stabile da destinare esclusivamente alla nuova attività .
In ogni caso, per iniziare devi inoltrare al Comune, sede dell' attività , una denuncia di nuova apertura, anche utilizzando i moduli prestampati predisposti dal Comune stesso il quale provvederà, entro sessanta giorni dalla presentazione della domanda, a rilasciarti l' autorizzazione amministrativa.
Poi, presso la tua struttura ricettiva devi esporre, in modo ben visibile all' esterno, l' insegna con la denominazione nonché l' indicazione della tipologia (Affittacamere Abramo).

Come immagini la tua Attività  di Affittacamere?

Non occorre che possiedi un immaginario eclatante; le camere da letto devono essere arredate, oltre che da un comodino ogni letto, da una sedia, un armadio, un cestino rifiuti e un tavolo.
Il bagno
deve essere composto da lavabo, bidet, wc, vasca o doccia.
L' abitazione destinata all' attività  di affittacamere deve possedere anche il requisito dell' abitabilità  e tutte le stanze devono possedere i requisiti strutturali ed igienico-edilizi previsti per le case di civile abitazione. Ciascuna camera da letto deve avere accesso indipendente dagli altri locali letto.
L' eventuale utilizzo della tua abitazione non comporta la modifica di destinazione d' uso ai fini urbanistici.

Come sarà  la struttura organizzativa e le caratteristiche del servizio?

Devi assicurarti, avvalendoti della normale organizzazione familiare, di offrire i seguenti servizi minimi di ospitalità , compresi nel prezzo della camera:

- pulizia dei locali ad ogni cambio del cliente ed almeno una volta alla settimana;
-sostituzione della biancheria ad ogni cambio del cliente ed almeno una volta alla settimana;
- fornitura di energia elettrica, acqua calda e fredda, riscaldamento.

Per quanto riguarda il servizio atteso dagli ospiti, poni particolare attenzione ai bagni in camera. Dovranno essere sempre arredati con phon, shampoo, sapone e asciugacapelli.
L' attività  di affittacamere non può comprendere la somministrazione di cibi e bevande.